Spesso si sottovaluta l’importanza del lavaggio dei capelli, in un senso o nell’altro. Ad esempio, c’è chi crede che la chioma sia in grado di produrre un olio che da solo basterebbe per rimuovere le impurità e per salvaguardare la pulizia della capigliatura: basti ad esempio pensare ai ragazzi che si fanno i rasta e non usano nessun tipo di shampoo.

E poi c’è chi pensa che i capelli vadano lavati in modo ossessivo e usando sempre lo shampoo sia normale che anticaduta, tre o quattro volte al giorno. Si tratta di un eccesso in entrambi i casi, che di certo non fa bene né alla struttura del capello, né al nostro cuoio capelluto. Inoltre, un altro aspetto molto delicato è la modalità che utilizziamo per lavare i nostri capelli, in quanto un metodo sbagliato e troppo forzato potrebbe stressare la loro fibra e dunque portarli a spezzarsi o a cadere.Ecco perché oggi cercheremo di capire

Cosa succede quando non laviamo i capelli?

Cosa succede quando non laviamo i capelli? La risposta potrebbe sembrare scontata: si sporcano. In realtà la questione è molto più approfondita, perché per capire come e quanto spesso lavare i capelli, dobbiamo anche comprendere per quali cause si sporcano. Il primo fattore è scontato: l’accumulo di particelle di sporco provenienti dall’ambiente esterno. Ma approfondendo la questione, comprendiamo anche che i capelli si sporcano per via della produzione del sebo che, se non regolata, aumenta l’acidità del cuoio capelluto e la rende grassa, causando quel fastidioso effetto estetico e tattile che fa sembrare i capelli oleosi e unti.

Cosa succede quando laviamo i capelli?

L’acqua, di per sé, non provoca alcun danno al cuoio capelluto o ai fusti dei capelli. Anzi, aiuta a mantenerli puliti e a regolare la produzione delle ghiandole sebacee. Quindi qui è già possibile sfatare un mito: puoi lavarti i capelli quante volte vuoi, senza ricadere in alcuna conseguenza. Ciò significa che la calvizie – dunque la perdita dei capelli – non è legata alla frequenza con cui te li lavi, quanto piuttosto ai detergenti che usi: loro possono portare dei danni, al contrario dell’acqua. Questo perché gli shampoo commerciali privano il cuoio capelluto della sua barriera protettiva, dunque possono facilmente esporre a infezioni e a conseguente caduta dei capelli: per questo motivo, accertati sempre di utilizzare prodotti specifici quando ti fai lo shampoo e per questo  puoi leggere la nostra classifica del miglior shampoo anticaduta qui.

Cosa succede quando asciughiamo i capelli?

asciugatura capelli dopo shampooCapire come e quanto spesso lavare i capelli non basta, per avere la certezza di poter vantare una chioma brillante e in salute. Questo perché incide anche il come li asciughi, dato che in questa fase potresti commettere degli errori che potrebbero danneggiare i tuoi capelli in modo profondo. Ma partiamo dalla metodologia corretta che dovresti sempre applicare quando asciughi i tuoi capelli: devi sempre massaggiarli e tamponarli in modo delicato con l’asciugamano.

Il che significa che il primo errore che devi evitare è frizionarli con violenza, perché li indeboliresti a causa dello stress e perché potresti spezzarli o farli cadere. Se noti tanti capelli nel lavandino dopo che li hai asciugati, probabilmente ti basta seguire questo consiglio per diminuire sensibilmente la caduta dei capelli. infine, ricordati che la piastra per i capelli è un nemico mortale per la tua acconciatura, e che non dovresti mai utilizzarla, perché le faresti del male.

Il Phon fa Male ai capelli?

Ed il phon? Va bene utilizzarlo per asciugare i capelli, ma sono ad una distanza minima di 10-12 centimetri.

Come e quanto spesso lavare i capelli: consigli utili

Adesso che hai una bella prospettiva di tutto ciò che devi sapere per poter sfoggiare una chioma sana, sei pronto per seguire alcuni consigli più specifici in merito a come e quanto spesso lavare i capelli:

. Innanzitutto, come ti abbiamo già accennato, dovrai fare grandissima attenzione allo shampoo: cerca sempre di acquistare detergenti certificati, che siano idonei alla tipologia di capello (ad esempio riccio) e di evitare i prodotti in vendita nei supermercati, perché sono ricchi di agenti chimici che potrebbero danneggiare molto la tua chioma.

Dopo aver utilizzato lo shampoo anticaduta e non, poi, dovrai risciacquare abbondantemente, per eliminare qualsiasi residuo di sporco o di schiuma: potresti ad esempio fare due o tre risciacqui, scegliendo per l’ultimo l’acqua fredda. Infine, ricordati sempre di asciugarli massaggiando e tamponando, e non strofinandoli, perché così facendo stimolerai la circolazione del sangue.

I Cookies ci aiutano ad offrire un migliore servizio. Usando i nostri servizi accetti l\\\'uso dei cookies. | CHIUDI