PRP-PER-CAPELLI-COSA-È-FUNZIONA-VERAMENTE-

PRP è acronimo di Plasma Ricco di Piastrine o Platelet-rich plasma o gel piastrinico. Si tratta di una sostanza che viene iniettata nelle zone del corpo in cui si vuole favorire la guarigione di un tessuto epiteliale o di una lesione.

Da qualche anno viene utilizzato anche in medicina estetica sia per il ringiovanimento del viso sia per la ricrescita e per frenare la caduta dei capelli da alopecia androgenetica.

Il PRP è un prodotto di derivazione ematica per uso non trasfusionale, è ricco di proteine ​​che consentono al sangue di coagularsi e stimolano la crescita e la rigenerazione cellulare.

Questa guida si propone di analizzare ed approfondire che cos’è il PRP, quali sono gli studi scientifici e le ricerche condotte in merito alle iniezioni di PRP, quali sono le sue applicazioni nel campo tricologico principalmente, gli effetti collaterali e i costi di un trattamento con PRP.

Ricerche e studi sul PRP: che cos’è e che risultati puo dare

Come dicevamo Il PRP è prodotto da un campione di plasma ematico concentrato ed arricchito da piastrine autologhe.

Cosa significa autologo? Questo termine scientifico viene utilizzato per indicare il fatto che il sangue, una volta prelevato da un paziente, viene centrifugato ed applicato allo stesso soggetto limitando le possibili probelmatiche che vedremo poco piu’ sotto.

I ricercatori di tutto il mondo (ancheitaliani) hanno dimostrato che l’iniezione di PRP nei tessuti epiteliali danneggiati stimola la rigenerazione cellulare e promuove la sua guarigione.

Ecco perché il PRP svolge un ruolo sempre più rilevante nel campo degli studi medici e nella chirurgia plastica e rigenerativa.

L’efficacia dell’applicazione del PRP è ancora oggetto di studio e di ricerche scientifiche: ad oggi è stata dimostrata la sua efficacia e la sua applicazione in ambito odontoiatrico ed estetico.

PRP per i capelli funziona veramente?

Come abbiamo accennato il prp è l’ultima frontiera della battaglia contro la caduta dei capelli. Di solito i cicli che vengono effettuati dirano circa 3 mesi con una o due applicazioni al mese.

Il risultato che ci si puo’ aspettare è in termini di qualità dei capelli e di una moderata ricrescita. Molto dipende anche dallo stato di partenza paziente.

Inoltre è dimostarato anche che il trattamento con PrP frena notevolmente la caduta quindi viene utilizzato anceh come prevenzione. Vi riportiamo una ricerca del 2014 che ne dimostra l’efficacia nei due casi appena descritti.

prp efficacia

prp efficacia

Come si applica il PRP

Prima di applicare ed iniettare il PRP sul cuoio capelluto, è necessario procedere preventivamente con l’iniezione di una soluzione di lidocaina per uso topico per limitare il fastidio anceh se non sempre viene effettuata in quanto il dolore è molto limitato e la sensazione più comune e soltanto di fastidio e lieve briciore deopo le iniezioni.

come si usa il prp

come si usa il prp per i capelli

Come iniettare PRP?

Un medico o chirurgo preleva da un paziente un campione di sangue il cui quantitativo dipende dall’utilizzo e dall’applicazione dello stesso concentrato di piastrine autologo.

Ad esempio, se la quantità di sangue prelevata deve essere successivamente applicata al cuoio capelluto, occorre prelevare un campione ematico di 20 millilitri circa.Il sangue viene posto in una centrifuga da laboratorio che separa i componenti del sangue. Il processo di separazione dura circa 15 minuti.

Un biologo o tecnico di laboratorio utilizza il plasma concentrato di piastrine per preparare l’iniezione di PRP.Il medico o il chirurgo procede ad iniettare il dosaggio preparato di PRP nella zona interessata da trattare.

Secondo una pubblicazione riportata sull’Emory Healthcare, questo processo di iniezione richiede un lasso di tempo di circa mezz’ora. Il paziente dopo le iniziezioni puo’ riprendere la vita quotidiana immediatamente.

Quali sono i potenziali effetti collaterali del PRP?

Dal momento che il PRP viene iniettato nei tessuti epiteliali, possono sorgere dei potenziali effetti collaterali anche se sono molto limitati in quanto c’e’ da considerare che le piastrine iniettate sono appunto dello stesso paziente quindi non ci sono problemi ne di infezioni ne di rigetto.

Tuttavia, possono capitare ma sono rari questi effetti collaterali:

  • infezioni cutanee
  • lesioni ai nervi
  • dolore localizzato nell’area trattata
  • danno tissutale

Prima di sottoporsi ad un’iniezione o trattamento di PRP, è sempre meglio consultare un medico specialista sui potenziali rischi ed effetti collaterali che possono insorgere ai danni di un paziente.

Quanto costa il PRP?

Come potete immaginare visto che stiamo aprlando di applicazioni del PRP per contrastare l’alopecia il costo è tutto a arico del paziente. Parliamoin media di circao 250/350 euro ad applicazione.

Molto dipende anche da dove si effettua la terapia e in che modo viene centrifugato il sangue per ottenere la parte che viene poi iniettata nel cuoio capelluto (di solito con aghi di dimensioni mesoterapiche quindi molti sottili e corti che provocano pochissimo fastidio).

Da poco è stato sviluppato un altra modalita di centrifugazione maggiormente efficace del sangue che si chiama HCRP SONICATO che contiene citochine.

I Cookies ci aiutano ad offrire un migliore servizio. Usando i nostri servizi accetti l\\\'uso dei cookies. | CHIUDI