L’alopecia è una malattia che può avere carattere psicosomatico: ciò vuol dire che anche gli stati umorali e psicologici possono influire sulla perdita dei fusti.

caduta capeli da stress

caduta capeli da stress

È ad esempio il caso della caduta dei capelli da stress: una condizione che affligge in particolar modo le popolazioni occidentali, soprattutto per via dei ritmi frenetici di vita e delle diverse scadenze suddivise fra lavoro e studio.

Nonostante non vi siano degli studi scientifici certi in merito alla correlazione fra stress e alopecia, ciò non deve sorprendere: oltre alla calvizie, esistono infatti altre malattie psicogene come la dermatite atopica e la psoriasi.

Caduta capelli da stress: cosa succede?

Quando un individuo attraversa una fase particolarmente complicata della propria vita, possono emergere problematiche psicologiche quali lo stress e l’ansia: queste condizioni mentali possono avere dei pesanti riflessi anche sull’organismo, capelli compresi.

Nel caso in cui la caduta degli steli sia dovuta a questa risposta del corpo, ecco che si parla di alopecia da stress o psicogena.

Cosa accade al nostro organismo quando si manifestano stress e ansia? Secondo alcune teorie piuttosto valide, il corpo reagirebbe andando ad agire sull’ipofisi e sull’ipotalamo: questo provocherebbe un aumento dei livelli di ormoni corticotropi ed il successivo impoverimento della struttura delle cellule del capello [https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23998289].

Ciò accadrebbe per via dell’azione di questi particolari ormoni, che andrebbero ad alterare i cheratociti e altre tipologie di cellule come i sebociti: questo spiegherebbe perché, di norma, chi soffre di alopecia da stress possiede anche livelli di olio sebaceo superiori al normale.

Alopecia da stress negli uomini e nelle donne: i sintomi

L’alopecia psicogena può colpire indistintamente sia gli uomini che le donne: bisogna però sottolineare che è molto complesso distinguere la perdita dei capelli da stress, da altre forme di alopecia quali quella seborroica e quella androgenetica.

I sintomi sono infatti molto simili, al punto che è sempre necessario rivolgersi ad un tricologo per poter effettuare un tricogramma ed avere delle risposte più precise in merito.

Conoscendo i sintomi della caduta dei capelli da stress, però, è possibile circoscrivere questa patologia per capire se effettivamente si tratta della suddetta forma. Qual è, dunque, la sintomatologia di questa condizione?

In primo luogo si registra un aumento della produzione di sebo sul cuoio capelluto: se nel caso dell’alopecia seborroica questa rappresenta la causa principale di caduta, nell’alopecia psicogena è semplicemente una delle diverse conseguenze.

Il secondo sintomo che è possibile rilevare è la dermatite seborroica, a sua volta un effetto collaterale dovuto all’alterazione dei livelli di sebo.

Altre conseguenze fisiche dell’alopecia da stress sono queste: una costante sensazione di prurito sulla testa, che si accompagna insieme al bruciore del cuoio capelluto e alla continua tentazione di grattarlo. Infine, alle volte emerge anche un dolore sulla superficie cutanea della testa (tricodinia).

Quali sono i rimedi per l’alopecia da stress?

È possibile identificare diversi rimedi per la caduta dei capelli da stress: non trattandosi di una condizione irreversibile, o passa da sola o può essere curata agendo sulle cause che la scatenano.

Essendo lo stress o l’ansia i principali responsabili di essa, la prima tattica è intervenire sulle fonti che causano questi disagi psicologici, eliminando il problema alle radici: è comunque una strada molto complessa da seguire, considerando che alcune persone ne soffrono ad un livello patologico, dunque non è mai facile sedare questi stati d’animo negativi.

Ecco perché figure come psicologi e psicoterapeuti possono rivelarsi molto utili in questa fase, specialmente quando si necessita una terapia ad hoc.

Una seconda strategia da implementare è ricorrere ai canonici rimedi contro la caduta dei capelli, come ad esempio gli integratori o le lozioni specifiche. Si tratta però di un rimedio che non elimina il problema, dato che agisce esclusivamente sulle motivazioni indirette che hanno portato o stanno portando alla perdita degli steli.

Infine, da tenere in considerazione anche la laserterapia: un trattamento che stimola i follicoli piliferi e che dunque favorisce il passaggio delle sostanze nutritive dal sangue al bulbo del capello.

I Cookies ci aiutano ad offrire un migliore servizio. Usando i nostri servizi accetti l\\\'uso dei cookies. | CHIUDI