Ricrescita Capelli

Profollica Shampoo Anticaduta Recensione

Nel campo degli shampoo anticaduta, Profollica rappresenta un prodotto eccellente, clinicamente testato e noto per via delle sue tante proprietà positive. Se temi di divenire vittima della calvizie, o se già adesso stai registrando degli evidenti segnali di alopecia androgenetica, allora con lo shampoo anticaduta Profollica potresti aver trovato il prodotto ideale per le tue esigenze, e ovviamente per quelle dei tuoi capelli e del tuo cuoio capelluto. Vediamo dunque di scoprire tutto quello che devi sapere sullo shampoo anticaduta Profollica, sui suoi effetti e sul perché dovresti utilizzarlo per combattere la caduta dei capelli. Profollica: cos’è? Profollica è uno shampoo anticaduta che ha lo scopo di aiutarti a prevenire il problema, dunque prima che la calvizie possa manifestarsi, e di aiutarti ovviamente quando si tratta di affrontare i primi forti sintomi dell’alopecia. Questo significa che l’utilizzo di Profollica è consigliato sia se soffri già di caduta dei capelli e del diradamento del cuoio capelluto, sia se non hai ancora dei sintomi manifesti ma vorresti comunque metterti al riparo dalla calvizie. Con Profollica puoi contrastare qualsiasi tipologia di alopecia, da quella androgenetica a quella femminile, ed evitare dunque di soffrire di un problema che ha anche dei risvolti psicologici negativi notevoli. Perché utilizzare lo shampoo anticaduta Profollica? Adesso che sai cos’è Profollica, sicuramente vorrai approfondire i motivi per i quali dovresti scegliere questo prodotto e non un altro similare. Ebbene, è innanzitutto il caso che tu sappia che questo shampoo anticaduta nutre il capello e crea una barriera che lo protegge ad esempio dagli agenti patogeni dello smog, che possono appunto essere una delle cause della caduta dei tuoi capelli. Inoltre, Profollica stimola anche l’attività dei follicoli piliferi portando ad una ricrescita vigorosa dei fusti dei capelli, e non contiene nessun elemento chimico, cosa che lo rende perfetto per non stressare ulteriormente la tua chioma. Va anche specificato che lo shampoo anticaduta Profollica vanta un’azione molto rapida, che coinvolge tutto il capello, dalla sua base fino ad arrivare alle punte. Infine, questo prodotto è ideale per curare tutta una serie di malattie cutanee che potrebbero causare la caduta dei capelli, come ad esempio la psoriasi, la forfora e altre patologie come la cirrosi. Ha anche un forte potere lenitivo che calma bruciori e pruriti, che a loro volta possono diventare molto deleteri per la salute del capello. Come funziona lo shampoo anticaduta Profollica? Lo shampoo anticaduta Profollica ha un funzionamento tanto semplice quanto efficace: questo è dovuto al fatto che è in grado di penetrare in profondità nei follicoli piliferi, aumentandone la dilatazione e dunque consentendo ai nutrimenti di arrivare all’interno dei fusti dei capelli. Inoltre, come ti abbiamo già spiegato, aiuta a creare un film protettivo che protegge i capelli dagli agenti esterni. Infine, ti farà piacere sapere anche che questo insieme di azioni rendono Profollica la soluzione migliore quando si tratta di avviare una forte ricrescita dei capelli. Il suddetto shampoo anticaduta, infatti, ha il duplice scopo di proteggere i capelli evitando che possano cadere, e di favorire …

Profollica Shampoo Anticaduta Recensione Leggi altro »

Profolilca Integratore Capelli

Alopecia e calvizie sono diventati un problema che costringe il 60% degli esseri umani a contare quanti capelli rimangono sul pettine ogni mattina. Le soluzioni, almeno per arginare il problema, ci sono ma bisogna destreggiarsi tra una selva di prodotti e cercare di capire qual è quello giusto. Se il laser per capelli ti preoccupa, se il trapianto non ti sembra la soluzione più adatta, se anche la chimica farmaceutica non ti entusiasma, mentre ti affideresti volentieri alla natura e alle sue difese, allora è tra gli integratori alimentari che devi cercare la soluzione al tuo problema. Ovviamente integratori naturali come Profollica integratore capelli. Cos’è Profollica integratore capelli? Profollica integratore capelli è innanzitutto un integratore per capelli alimentare naturale confezionato in capsule e disponibile anche in fiale per capelli . La sua formula è stata studiata per combattere alopecia e calvizie, anche se ti sembrano giunte ad uno stadio irreversibile. Gli elementi di cui è composta la sua formula hanno come obiettivo una drastica riduzione del DHT, il diidrotestosterone, considerato ormai la causa principale della caduta dei capelli negli uomini. L’intervento radicale di Profollica integratore capelli infatti aiuta tutta la superficie del cuoio capelluto a rigenerarsi e a rifiorire, restituendo una chioma folta e sana. Azione interna con elementi naturali La decisione di usare solo elementi di origine naturale identifica Profollica integratore capelli come un prodotto assolutamente privo di effetti collaterali sulla salute di chi lo prende. E grazie alla assunzione di appena due capsule al giorno ne fa una soluzione realmente efficace rispetto alla calvizie maschile. La sua azione infatti si sviluppa dall’interno agendo come alimento inibitore dello sviluppo del DHT colpevole di soffocare il bulbo pilifero. Un alimento che è composto da aminoacidi, vitamine e sali assolutamente naturali e per questo non invasivi per l’organismo. Come funziona Profollica integratore capelli? Profollica integratore capelli colpisce il male alla radice aggredendo il DHT. Per farlo mette in campo molti elementi naturali, tutte le vitamine che inibiscono il diidrotestosterone, e gli aminoacidi più attivi nel campo. In tutto 30 componenti che fanno del Profollica integratore capelli un vero killer del DHT. Vediamo alcuni elementi tra i più efficaci. Gli elementi del Profollica integratore capelli Niacina: conosciuta come vitamina PP, la niacina è un vasodilatatore naturale. Scoperta durante la ricerca delle cause scatenanti delle malattie della pelle, tra cui la Pellagra, risulta una vitamina fondamentale nell’alimentazione umana. È presente in abbondanza nel lievito di birra, ottenuto grazie alla Cerevisia (un fungo unicellulare) e nei chicchi d’uva, e collabora alla fermentazione degli alimenti. L-Phenylalanine: è un aminoacido che agisce sulla Melanina, ossia stabilisce la pigmentazione della pelle e, di conseguenza, dei capelli. È una struttura complessa codificata direttamente nel DNA come proteina. Ha effetti analgesici ed è in grado di gestire stati di media depressione. La si trova presente nel latte, nelle uova e nella soia ed è in grado di guarire la pelle dalla vitiligine. Acido folico: conosciuto come Folacina o vitamina B9, è da considerarsi una base indispensabile per sviluppare l’attività …

Profolilca Integratore Capelli Leggi altro »

Caduta dei Capelli e Allattamento Cosa fare?

Perdita capelli e allattamento sono due elementi che vanno spesso a braccetto. Questo avviene per via degli sbalzi ormonali tipici della gravidanza. I suddetti sono indispensabili per il corpo, per affrontare questa fase così importante e delicata, ma possono poi avere delle pesanti conseguenze non solo sulla cute, ma anche sui capelli. In base al periodo, infatti, gli ormoni – e specialmente gli estrogeni – possono portare vantaggi e svantaggi alla chioma. La caduta dei capelli nelle donne in allattamento è una conseguenza del tutto naturale, considerando l’alterazione degli ormoni presenti all’interno dell’organismo. Gli estrogeni, infatti, durante il periodo della gravidanza conoscono il loro picco massimo: oltre a rendere molto sensibili le donne, questi ormoni hanno degli effetti non solo sull’umore, ma anche sul fisico. E nello specifico contribuiscono in modo determinante a rendere la chioma splendida, folta e in perfetta salute. È per questa ragione che le donne in dolce attesa appaiono bellissime: la pelle e i capelli, infatti, tendono a risplendere di luce propria. Ma questo ha il suo prezzo: un prezzo da scontare immediatamente dopo il parto. Il periodo dell’allattamento, infatti, viene accompagnato da un drastico calo degli estrogeni: questo calo inficia sul benessere degli steli, rendendoli fragili e soggetti a caduta. Perdita capelli e allattamento: il ruolo degli estrogeni Gli estrogeni svolgono un ruolo importantissimo in gravidanza, e portano diversi vantaggi anche alla cute e alla capigliatura: questo perché, durante questa fase, agiscono prolungando la fase di crescita dei capelli, nota anche come Effluvio Anagen. Poi, però, successivamente al parto tendono a calare in modo drastico, ritornando ai livelli prima del parto: questo calo massiccio di estrogeni ha un peso molto ampio sui capelli, che si trovano all’improvviso soggetti a ricadute. Gli steli tendono infatti ad indebolirsi: una condizione che li porta a spezzarsi e a cadere con grande facilità. Per controbilanciare il prolungamento dell’Anagen durante la gravidanza, il corpo reagisce velocizzando la fase dell’Effluvio Telogen nell’allattamento, ovvero il momento durante il quale i vecchi capelli cadono per far spazio a quelli nuovi. È una situazione del tutto naturale, dunque. Caduta dei capelli durante l’allattamento: cosa fare? In realtà non è necessario intervenire in alcun modo per la perdita dei capelli in allattamento. È il corpo che agirà da sé, riportando i capelli in una situazione di normalità nel giro di circa 8-10 mesi. Terminata questa fase molto stressante, dunque, i capelli tendono a ritornare autonomamente alle loro normali condizioni. Eppure, è possibile comunque intervenire per limitare al minimo indispensabile la caduta dei capelli successivamente alla gravidanza. Questo per mettersi al riparo da ulteriori cadute di quei capelli fragili ma ancora collegati ai follicoli piliferi. Come fare? intanto scegliendo dei detergenti e shampoo molto delicati, dunque evitando di comprare i prodotti industriali. I capelli vanno poi preservati lasciando stare strumenti come le piastre riscaldanti, che possono facilmente spingere gli steli alla caduta per via dello stress. Potete dare una mano alla ricrescita e alla qualità de capelli tramite i prodotti che vi abbiamo segnalato qui. Stress …

Caduta dei Capelli e Allattamento Cosa fare? Leggi altro »

COME-FAR-RICRESCEREI-CAPELLI

Come Far Ricrescere I Capelli? Le soluzioni Reali

Questa è una domanda che si pongono sia uomini che donne affetti entrambi dalla perdita dei capelli.

Purtroppo, il ciclo di vita del capello non è una situazione controllabile a priori: questo perché alle volte la responsabile della caduta dei capelli è Madre Natura, a volte invece dipende da farmaci che si assumono o da particolari terapie come la chemioterapia.

Spesso però, è possibile intervenire per rivitalizzare i follicoli piliferi e per consentire ai capelli di riconquistare la salute perduta.

Tricodinia: Sintomi, Cause E Rimedi

[et_pb_section transparent_background=”off” allow_player_pause=”off” inner_shadow=”off” parallax=”off” parallax_method=”on” custom_padding=”0px|0px|54px|0px” make_fullwidth=”off” use_custom_width=”off” width_unit=”off” custom_width_px=”1080px” custom_width_percent=”80%” make_equal=”off” use_custom_gutter=”off” fullwidth=”off” specialty=”off” admin_label=”section” disabled=”off”][et_pb_row make_fullwidth=”off” use_custom_width=”off” width_unit=”off” custom_width_px=”1080px” custom_width_percent=”80%” use_custom_gutter=”off” gutter_width=”3″ allow_player_pause=”off” parallax=”off” parallax_method=”on” make_equal=”off” parallax_1=”off” parallax_method_1=”on” parallax_2=”off” parallax_method_2=”on” parallax_3=”off” parallax_method_3=”on” parallax_4=”off” parallax_method_4=”on” admin_label=”row” disabled=”off”][et_pb_column type=”4_4″ disabled=”off” parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text background_layout=”light” text_orientation=”left” admin_label=”Text” use_border_color=”off” border_style=”solid” disabled=”off”] La tricodinia è un disturbo che colpisce il cuoio capelluto, e nello specifico le radici dei capelli. La particolarità che lo contraddistingue da forme infiammatorie come le dermatiti, è la totale assenza di sintomi come irritazioni o altro: questa forma di allodinia, infatti, porta un dolore generalizzato alla testa, che può presentarsi quando la si tocca o quando si accarezzano i capelli, o senza alcun intervento. Va poi specificato che la tricodinia non presenta apparenti correlazioni con fattori esterni, dunque può presentarsi in forma casuale o cronicizzarsi nel tempo, causando ovviamente fastidi molto superiori. Ma la tricodinia è legata necessariamente ad un’irritazione del cuoio capelluto? No, dato che può sì presentarsi insieme a prurito e bruciore, ma queste due conseguenze non sono necessariamente legate alla tricodinia. Vediamo quindi di scoprirne i sintomi, le cause ed i rimedi. E i sintomi della tricodinia? I sintomi più frequenti legati alla tricodinia sono un dolore generalizzato sul cuoio capelluto, ed una sensazione che può portare anche a diverse forme di bruciori o pruriti: ad ogni modo, grattarsi non porta alcun beneficio nell’immediato, e anzi può causare altre forme patologiche come le irritazioni e le dermatiti. Ma qual è il meccanismo che porta questa infiammazione delle radici dei capelli? Tutto parte dai nocicettori che, se stimolati, aumentano la percezione del dolore tramite il neurotrasmettitore noto come neuropeptide: la suddetta stimolazione può avvenire per via di fattori esterni o interni al corpo, sviluppando poi una vera e propria patologia infiammatoria dei follicoli piliferi. Essendo una malattia molto particolare, si consiglia sempre di fissare un incontro con un medico alla comparsa dei primi dolori al cuoio capelluto, in quanto a lungo andare la tricodinia può anche causare la caduta dei capelli e l’alopecia da tricotillomania. Quali sono le cause di questo problema La tricodinia è uno dei disturbi del cuoio capelluto che appaiono più complessi da studiare. Di conseguenza, investigarne le cause può risultare altrettanto difficile: se da un lato il meccanismo chimico che colpisce i nocicettori e che porta alla tricodinia è abbastanza chiaro, al contrario non è facile comprendere cosa innesca la suddetta reazione. Va però sottolineato che nella maggioranza dei casi, il dolore localizzato sulla testa emerge soprattutto nei soggetti ansiogeni o stressati: dunque la tricodinia potrebbe dipendere anche da quella forma di disturbo nota come alopecia da stress. Ma la tricodinia può anche essere non la causa, ma la conseguenza di dermatiti come ad esempio quella seborroica, dunque essere causata dalla produzione di sebo in eccesso, dalla pelle grassa e manifestarsi insieme ad altri sintomi come la forfora. Occorre sottolineare ancora una volta la necessità di intervenire il prima possibile, dato che la tricodinia può portare al diradamento dei capelli e alla calvizie. …

Tricodinia: Sintomi, Cause E Rimedi Leggi altro »