Minoxidil 2-5 Funziona? Guida completa

La calvizie maschile, nota anche come alopecia androgenetica, rappresenta una delle cause più comuni alla base della caduta dei capelli.

Stando alle statistiche, il 30% circa degli individui compresi fra i 30 ed i 50 anni soffre di questa condizione: il che implica quanto sia importante trovare una soluzione a questa problematica.

minoxidil funziona

E il Minoxidil è un farmaco che può rappresentare una risposta molto efficace. Ma come si manifesta l’alopecia androgenetica? Come una perdita progressiva di capelli che coinvolge soprattutto le tempie (negli uomini) e la zona centrale della nuca (nelle donne). Ovviamente esistono casi più eclatanti, e altri dove la calvizie è solo parzialmente accennata. Ma il Minoxidil funziona per curare l’alopecia?

Minoxidil: di cosa si tratta?

Per capire se il Minoxidil funziona, dobbiamo innanzitutto fare chiarezza sulla natura di questo prodotto. Si tratta di un farmaco a tutti gli effetti, dunque non va mai preso alla leggera. Nato come prodotto per curare la pressione sanguigna alta, successivamente ci si è resi conto che uno degli effetti secondari di questo farmaco era l’irsutismo: ovvero l’aumento della crescita di peli.

Da qui, si è deciso di testare il minoxidil come farmaco contro la calvizie . Ma come funziona questo prodotto? In pratica, il Minoxidil è un vaso-dilatatore: dunque interviene aprendo le arterie e favorendo la circolazione del sangue. Questo significa che anche i follicoli piliferi si allargano più del normale, consentendo al sangue di veicolare all’interno dei capelli tutti i nutrimenti necessari per mantenerli in forma.

Minoxidil 2% – 5% funziona veramente?

Il farmaco noto come Minoxidil è nato negli anni ’80, ma da allora la sua formula è stata riveduta e corretta. Questo perché alte concentrazioni di questo prodotto possono causare effetti secondari molto spiacevoli, come il già citato irsutismo e la ipertricosi. I ricercatori sono però riusciti a tenere sotto controllo i livelli di dilatazione arteriosa, contenendo anche gli effetti collaterali.

Ad oggi, il Minoxidil funziona in modo molto più proficuo rispetto al passato. Qui trovate un studio in inglese sulla sua efficacia.

Questo farmaco, infatti, interviene aumentando il diametro del follicolo pilifero e potenziando l’efficacia della crescita dei filamenti dei capelli, durante la fase del loro ciclo di vita nota come Effluvium Anagen.

Il risultato è un infoltimento dei fusti ed una crescita molto più veloce del normale. Secondo gli studi effettuati a campione, il 60% degli individui sofferenti di calvizie ha ottenuto risultati ottimi, usando il Minoxidil.

effetti minoxidil

effetti minoxidil

Come usarlo correttamente?

Il Minoxidil funziona, a patto che venga usato in modo corretto e responsabile. Ma come utilizzare il Minoxidil? Si dovrebbe applicare questo farmaco topico solo due volte al giorno, e il trattamento dev’essere continuativo e non sporadico, per poter ottenere risultati concreti.

Generalmente servono dai quattro ai sei mesi per registrare dei significativi passi in avanti nella crescita dei capelli. Dopo averlo usato, bisogna sempre lavarsi le mani con attenzione: questa fase è indispensabile per evitare che il farmaco possa entrare a contatto con altre superfici cutanee del corpo. Esistono formulazioni con diverse percentuali di prodotto di solito viene prescritto o al 2% o al 5%.

Meglio galenico o industriale?

Il minoxidil si trova in diverse formulazioni. Potete farvelo preparare da un farmacista che effettua preparazioni galeniche (oltre il 2% è necessaria a ricetta medica) o prenderlo “industriale” ci sono diverse case farmaceutiche che lo producono (il più famoso è il Rogaine ma non è l’unico). Oppure potete comprarlo in rete anche sotto forma di spuma (lascia meno residui dopo l’applicazione).

Minoxidil: quando è meglio non usarlo?

Quando è il caso di evitare di usare il Minoxidil? Esistono certe situazioni nelle quali è fortemente sconsigliato l’uso del suddetto farmaco. Ad esempio, in presenza di ferite sul cuoio capelluto o di irritazioni e infezioni dovute alle dermatiti o ad altre patologie cutanee o fungine. In ogni caso, il consiglio è di interpellare un medico o un dermatologo.

Infine, l’uso del Minoxidil è sconsigliato anche a chi soffre di patologie ai reni, al cuore e al fegato. Anche chi soffre di pressione sanguigna alta dovrebbe evitare di assumere il Minoxidil: questa regola vale soprattutto quando un soggetto di questo tipo sta affrontando un trattamento farmacologico.

In genere, non è mai saggio utilizzare il Minoxidil in combinazione con altre tipologie di farmaci.

Se invece siete preoccupati di queli che potrebbero essere in effetti gli effetti avversi dati dall’uso del minoxidil che come dicevamo è un vero e proprio farmaco potete come alternativa dare uno sguardo alla nostra classifica dei migliordi prodotti anticaduta che non danno nessun tipo di effetto collaterale seguendo questo link.