Spazzola Laser Per Capelli 7 cose da sapere

Spazzola Laser Per Capelli: 7 cose da sapere

La spazzola laser può essere acquistato ed utilizzato ai fini terapeutici per combattere l’alopecia maschile. Infatti, dai risultati convalidati da diverse ricerche scientifiche, è stato constatato che la laserterapia utilizza le onde energetiche per agire in profondità sul cuoio capelluto. Ciò consente di normalizzare le anomalie e i disturbi legati alla caduta naturale dei capelli.

Pettine Laser: Guida all’utilizzo e risultati delle ricercha tricologicha

Problemi di alopecia e di disturbi legati alla perdita dei capelli? Una delle possibilità  per combattere il diradamento dei capelli è la laserterapia che consente di fornire ai tessuti epiteliali ed al cuoio capelluto la giusta dose di energia  per ottenere effetti terapeutici immediati.

In particolare, la laserterapia ha effetto vasodilatatore sul microcircolo, è biostimolante e rigenerativa su tessuti connettivi. Ecco le 7 cose che si dovrebbe conoscere prima di acquistare un pettine laser.

  1. La Laserterapia è efficace e aiuta a rallentare la perdita dei capelli

Diversi studi scientifici hanno validato la tesi che la terapia laser aiuta a rallentare l’alopecia e la caduta dei capelli: fin dagli anni Sessanta gli studiosi e i ricercatori hanno condotti diversi studi scientifici sui topi di laboratorio.

Interessante è lo studio condotto dal Professor Endre Mester: il ricercatore ha scoperto che l’uso del laser sui topi non ha alcun effetto cancerogeno e mutageno sulla salute dell’organismo. Inoltre, stimola la crescita dei  peli (e quindi dei capeli) nel tempo.

Recenti ricerche scientifiche hanno riconfermato le scoperte ed i test di laboratorio eseguiti da Mester. Nel 2009 i ricercatori hanno concluso che i prodotti come caschi e spazzole basate sul laser, uno dei primi dispositivi laser venduti per contrastare la caduta dei capelli, sono un trattamento molto efficace che aiuta a combattere definitivamente la calvizie maschile.

Inoltre, i risultati della ricerca scientifica hanno confermato che l’aumento della densità dei capelli è indipendente dall’età, dal sesso del paziente e dal modello del laser utilizzato.

La maggioranza dei soggetti trattati con Lasercomb ha riportato un netto miglioramento dello spessore e della pienezza dei capelli rispetto ai soggetti trattati con sham. Inoltre, ​​alcun paziente che ha subito un trattamento con pettine laser ha mostrato effetti collaterali dannosi.

Un altro studio condotto nel 2014 su un campione di 128 pazienti maschi e 141 femmine ha confermato i risultati della ricerca scientifica precedente.

Nella fotografia sotto riportata è possibile visionare il netto miglioramento dopo il trattamento con laserterapia.

spazzola laser capelli

Grazie all’utilizzo del pettine laser le microvibrazioni con effetto massaggio stimolano il flusso sanguigno del cuoio capelluto e migliorano la salute del capello. In questo modo i nutrienti penetrano meglio nel cuoio capelluto e la struttura del capello appare maggiormente rinforzata.

  1. Non tutti i tricologi sono convinti dell’efficacia della laserterapia

Sono diversi i tricologi che non condividono i risultati dei test condotti in laboratorio sui topi. Tra i più autorevoli studiosi, il Dottor Rassman di BaldingBlog, pioniere del trapianto di capelli, conferma che dopo aver eseguito diversi trattamenti con il pettine laser, alla fine non ha constatato grandi miglioramento.

Anche il suo collega il Dottor Jae Pak ha convalidato la tesi di Rassman e ritiene che la terapia laser sia parzialmente efficace.

La Dottoressa Jennifer Ahdout, celebre Dermatologa di Beverly Hills, ritiene che il pettine laser è un “trattamento sicuro, ma non sempre garantisce i benefici auspicati“. La  Dermatologa ritiene che il laser non sia una “soluzione miracolosa” per combattere definitivamente l’alopecia e la perdita di capelli.

  1. I pettini laser hanno un costo medio/elevato

I pettini laser costano all’incirca 200- 300 euro, in certi casi possono raggiungere anche i 400 euro, ma si deve considerare che l’esborso iniziale è giustificato dalla durata del prodotto nel tempo.

  1. Durata e numero di sedute

Per stimolare i bulbi piliferi e riattivare il metabolismo dei follicoli, è importante che ogni paziente si sottoponga ad un ciclo di trattamenti laser (circa 12-14 sedute della durata di 20 minuti l’una) che garantiscano la ricrescita di capelli ove i follicoli piliferi non siano atrofizzati.

Ad oggi non sono stati condotti studi e ricerche scientifiche in merito al tasso di abbandono dei pazienti che si sottopongono ad un ciclo di laserterapia per combattere definitivamente l’alopecia.

  1. Finasteride vs. pettine laser?

Si tratta di una domanda rilevante che solleva non pochi dubbi in merito a quale sia il migliore trattamento possibile per la cura dell’alopecia. Tante le ricerche scientifiche condotte per cercare di dare una risposta adeguata e certa, ma ad oggi la terapia laser è generalmente considerata come una soluzione subordinata rispetto al trattamento con Finasteride.

L’American Hair Loss Association non menziona neppure la terapia laser sulla pagina dedicata ai trattamenti per la perdita dei capelli. Secondo la stessa Associazione la Finasteride sarebbe l’unico rimedio farmacologico disponibile ed efficace per trattare l’alopecia maschile.

Il farmaco è stato ufficialmente approvato dalla FDA come valido trattamento per contrastare la caduta dei capelli nel 1997: esso blocca la conversione del testosterone in DHT e riduce i livelli dell’ormone di circa il 70%.

La Finasteride, se assunta nei giusti dosaggi, è in grado di rallentare ed arrestare definitivamente il diradamento dei capelli. Secondo l’American Academy of Dermatology, la Propecia o la Finasteride stimolano la ricrescita dei capelli nel 66% dei casi analizzati solo he è da ricordare che può dare effetti collaterali.

  1. Pettine laser: zero effetti collaterali

Uno degli aspetti positivi del trattamento con pettine laser rispetto al trattamento con Propecia è l’assenza di effetti dannosi.

  1. Laserterapia: I risultati sono duraturi?

I risultati possono variare in base alla gravità dell’alopecia, alla qualità dei capelli e al numero di sedute. Inoltre, i benefici ascrivibili all’utilizzo del pettine laser possono essere amplificati grazie all’assunzione di integratori naturali contenenti zinco, vitamine del gruppo B, vitis vinifera e altri elementi preziosi in grado di rafforzare la struttura del capello.  I risultati sono davvero duraturi nella maggioranza dei casi indagati.

Conclusioni: la Laserterapia funziona davvero?

Ebbene sì, la laserterapia consente di risolvere nella maggior parte dei casi analizzati tutte le patologie e i disturbi legati all’alopecia: il laser agisce sui bulbi piliferi, stimola la microcircolazione sanguigna e rallenta definitivamente la perdita di capelli.

L’utilizzo del pettine laser ha i suoi effetti e benefici nel medio-lungo termine, allunga il ciclo di ricrescita dei capelli, li rivitalizza e aiuta a donare alla chioma un aspetto sano e lucente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *