Shampoo Dermatite Seborroica

La dermatite seborroica è una tipologia di eczema che può causare diversi problemi al cuoio capelluto: problemi che possono poi sfociare anche nella caduta di capelli e nella forfora.

shampoo dermatite seborroica

Nonostante sia abbastanza diffusa, purtroppo questa forma di dermatite è molto difficile da distinguere: non di rado, la si confonde con la psoriasi o infezioni da funghi come la micosi. I sintomi, in effetti, sono molto simili.

Ma non le cause: ed ecco perché è così importante scegliere uno shampoo per dermatite seborroica che sia stato progettato precisamente per questo scopo. Oggi scopriremo dunque cos’è lo shampoo per la dermatite e come funziona questo prodotto, insieme ad alcune informazioni fondamentali su questa patologia.

Cos’è la dermatite seborroica: tutto ciò che devi sapere

Prima di passare all’analisi degli shampoo per dermatite seborroica, è utile sapere cos’è questa patologia e tutte le informazioni più importanti per riconoscerla. Nello specifico, questa infiammazione colpisce il cuoio capelluto ed è causata da una produzione di sebo in quantità eccessive.

Le ghiandole che producono questo olio (dette sebacee) sono in realtà presenti in tutta la cute, ma si trovano soprattutto in prossimità dei follicoli piliferi.

A cosa è dovuta l’abbondanza di sebo? Pur non esistendo prove certe, una teoria scientifica molto affidabile sostiene che la suddetta produzione in eccesso sia in realtà una risposta difensiva dell’organismo, che si attiva quando viene rilevata la presenza di certi lieviti come la Malassezia. Un po’ come accade con le reazioni allergiche.

malassezia furfur

malassezia furfur

Purtroppo, la scienza non spiega perché certi individui siano maggiormente soggetti di altri al rischio della dermatite seborroica: si pensa che la risposta la si trovi nel patrimonio genetico. Qui  e qui due studi scientifici sulla dermatite seborroica.

Come riconoscere la dermatite seborroica?

L’acquisto di uno shampoo per dermatite seborroica è consigliato solo dopo aver compreso che si tratta effettivamente di questa forma di eczema. Dunque è altrettanto utile investigare la sintomatologia di questa malattia.

Come riconoscere la dermatite seborroica? I sintomi sono il prurito, il dolore, il bruciore e la presenza di placche di cute morta che tendono a staccarsi e a formare la forfora. In questo caso, le scaglie si differenziano da quelle psoriasiche perché di colore giallo, e perché sono molto grandi (alle volte, anche di 2 o 3 centimetri).

Esaminando il cuoio capelluto, poi, il derma appare infiammato e arrossato nelle zone dove si concentra il prurito.

Shampoo per dermatite seborroica: di cosa si tratta?

Il dubbio che la dermatite seborroica sia legata al patrimonio genetico c’è, e questo significherebbe che dalla patologia – nel caso la teoria fosse reale – non si può guarire del tutto.

Ma la si può contenere quasi fino ad annullarla. Come? Combattendo le cause che provocano la produzione eccessiva di sebo. Da ciò ne consegue che il modo migliore per ottenere questo risultato, è creare un ambiente cutaneo che sia ostile ai lieviti come la Malassezia.

Il tutto per evitare che il lievito possa creare un bio-film in grado di coprire la superficie del cuoio capelluto. Gli shampoo per dermatite seborroica servono esattamente a questo, anche se si tratta di prodotti che hanno diversi scopi e vantaggi.

A cosa servono gli shampoo per la dermatite seborroica?

Gli shampoo per la dermatite seborroica hanno uno scopo primario: trattare le infiammazioni della cute per evitare che possano influenzare negativamente lo stato di salute dei capelli. Per raggiungere questo obiettivo, i suddetti shampoo intervengono distruggendo la pellicola creata dai lieviti: questo è possibile per via di sostanze specifiche come ad esempio il solfuro di selenio, usato soprattutto per combattere la forfora.

Altri elementi spesso presenti negli shampoo per curare la dermatite seborroica sono il ketoconazolo, la ciclopirox-olamina, la piroctone-olamina, lo zinco piritione e il clorido di benzalconio.

Molte di queste sostanze sono le stesse che trovate anche in ottimi shampoo anticaduta (di soli to la DS si accompagna anche a caduta dei capelli ma non sempre). Un altro ottimo prodotto dedicato alla problematica è il Dandrene Shampoo con ketokonazolo che trovate qui.

Questi elementi aiutano a rimuovere la barriera di sebo, e favoriscono anche la riparazione cellulare del cuoio capelluto danneggiato. Inoltre, alcune formule prevedono la presenza di sostanze naturali come l’aloe vera, che consentono di lenire le infiammazioni e di sentire un senso di sollievo immediato.