Trapianto Dei Capelli: Quanto costa – Cosa aspettarsi ?

Trapianto dei capelli FUE

Il trapianto di capelli è l’ultima spiaggia?

Diciamoci la verità: oggi nel 2017/18 il modo più veloce per riavere i capelli per chi ha già subito diradamenti importanti causati di solito dall’alopecia androgenetica il Trapianto di capelli è sicuramente l’opzione da scegliere.

Molti nostri lettori si struggono però nella scelta della tecnica da usare e soprattutto da chi fare il trapianto e noi in questo articolo vogliamo darvi sia delle informazioni importanti sul trapianto dei capelli sia dei consigli su dove farlo e con che tecnica visto che molti della nostra redazione lo hanno fatto con ottimi risultati.

In questo articolo, vedremo quindi:

Che cosa è trapianto di capelli? Quanto è il costo per sottoporsi a questo trattamento? Cosa aspettarsi prima e dopo il trapianto di capelli?

In cosa consiste l’impianto dei capelli?

Ebbene, il trapianto di capelli è una procedura chirurgica in cui vengono spostati alcuni follicoli piliferi prelevati di solito dalla nuca (zona insensibile al DHT) e appunto posizionati in altre zone diradate dello scalpo (tecnica FUE).

La procedura richiede di solito un dalle 3 alle 5 ore a seconda di quanti capelli  e il paziente deve essere sotto anestesia locale e lievemente sedato se necessario dopo l’intervento si torna subito a casa con un bendaggio.

Le tecniche di trapianto dei capelli che sono più utilizzate oggi (2017/18) sono le seguenti:

Follicular Unit Strip (FUSS) 

Follicular Unit Extraction (FUE)

Autotrapianto F.U.S.S. (Follicular Unit Strip Surgery)

Dopo una anestesia locale e sedazione con questa tecnica denominata FUSS  il chirurgo rimuove una striscia di 6-10 centimetri dalla parte posteriore del cuoio capelluto che viene richiusa con una sottile cicatrice che verrà coperta dai capelli e dopo averla divisa in isole di isole più piccole ( da 500 a 2000) e  le innesta nella zona più diradata o priva di capelli (di solito il vertex o la zona frontale).

La Tecnica FUE (Follicular Unit Extraction)

Il secondo metodo di trapianto di capelli è la Follicular Unit Extraction; se si è sottoposti a questa procedura il chirurgo prima raderà la parte posteriore del cuoio capelluto per eseguire facilmente la procedura. Dopo la rasatura della parte posteriore del cuoio capelluto, il chirurgo rimuove il follicoli piliferi uno per uno. I capelli rimanenti copriranno le piccolissime cicatrici del prelievo FUE.

Dopo aver preparato gli innesti, il chirurgo ripulisce il cuoio capelluto e inizierà a posizionare i singoli follicoli piliferi precedentemente prelevati distribuendoli naturalmente nella zona calva. Questa procedura è più lunga della precedente e può durare fino a 8 ore ma da dei risultati molto superiori alla precedente ed è quella che noi consigliamo vivamente per risultati che sono molto naturali e ovviamente duraturi.

Quanto costa?

Il costo di un trapianto di capelli è abbastanza alto. Di solito varia da 4mila a 15mila euro a seconda del tipo di trapianto di capelli che si desidera eseguire. Inoltre, il prezzo del trapianto sarà a seconda della dimensione dell’area su cui deve essere effettuato il trapianto.Al giorno d’oggi, la maggior parte delle compagnie di assicurazione non coprono questo tipo di esigenze mediche quindi è necessario avere i fondi per questo tipo di trapianti. Da qualche anno molti di quelli che scelgono di effettuare un autotrapianto di capelli vanno all’estero e una delle nazioni maggiormente gettonate in quanto poco costosa (un trapianto viene sui 1500/2000 euro compreso il viaggio e il pernottamento) è la Turchia.

Cosa aspettarsi dopo il trapianto capelli?

Dopo l’intervento chirurgico, il cuoio capelluto sarà ovviamente dolorante ma nulla di insopportabile che si risolve con qualche antidolorifico. La cosa importante e non toccarsi al testa e non grattare le zona dove sono stati impiantanti i nuovi capelli. Il prurito che si genera nei giorni successivi viene controllato se necessario con degli antistaminici.

A volte qualche mendico prescrive anche un antibiotico generale pr prevenire eventuali infezioni ma non è una prassi comune.

Alcuni pazienti sono andati a lavoro dopo 3-5 giorni dall’intervento chirurgico. Quindi non ci si deve preoccupare di tornare a lavorare. Se si seguiranno le prescrizioni del medico si ritornerà presto alla propria vita ed alla propria routine.

E’ importante sapere (ma ve lo dirà anche il chirurgo) che i capelli trapiantati di solito dopo 2 o 3 settimane iniziano cadere lasciando la cute glabra questo è normale e sarà seguito dalla ricrescita di capelli forti e sani ( i capelli trapiantati)

La totale ricrescita e quindi la visione del risultato completo del trapianto avviene dopo circa 6/9 mesi in alcuni casi vengono prescritto minoxidil e finasteride da affiancare come terapia post trapianto per proteggere i capelli restanti (non trapiantati) dal progredire dell’ alopecia androgenetica.

Ne vale la pena?

Si possiamo dire certamente di si Una volta affrontata la procedura chirurgica (che come abbiamo detto non è niente di insopportabile anzi) bisognerà soltanto avere pazienza e vedere ricrescere i capelli che da anni non vedevamo in zona completamente calve che hanno ricevuto i nuovi follicoli piliferi.

E’ una strada molto efficace e soprattutto definitiva! i Capelli trapiantati non cadranno mai più quindi potrete risolvere il problema alla radice. Come detto poco sopra altro aspetto importante è che vi farà l’autotrapianto cioè qualche chirurgo o clinica si occuperà del vostro scalpo. Il nostro consiglio al momento è di andare all’estero (Turchia in primis).
Per approfondimenti sul tema vi consigliamo di dare uno sguardo a questa pagina.

I Cookies ci aiutano ad offrire un migliore servizio. Usando i nostri servizi accetti l\\\'uso dei cookies. | CHIUDI