Conosciuti nel mondo del benessere per la sue proprietà emollienti e per l’azione benefica contro le infiammazioni, i semi di zucca sono un validissimo alleato per curare e prevenire uno dei disturbi che interessa il popolo maschile: l’alopecia e la caduta naturale dei capelli.

Questa guida raccoglie tutte le informazioni più utili ed interessanti sui risultati validati dagli studi e dalle ricerche scientifiche che sono state condotte sull’olio di semi di zucca e sulla sua efficacia per combattere l’alopecia.

Curare l’alopecia con olio semi di zucca: i risultati della ricerca scientifica

Che cos’è l’olio di semi di zucca? Si tratta di una sostanza oleosa ricca e nutriente che viene estratta dai semi di zucca e vanta notissime e preziose proprietà curative conosciute dal lontano XVII secolo, quando fu prodotto per la prima volta in Austria.

Si pensi che in paesi come l’Austria, la Germania e la Romania, l’olio estratto dai semi di zucca è utilizzato quotidianamente per preparare piatti di ogni genere (carne, pesce, ortaggi, dolci) e per condire insalate, minestre e zuppe.

Questo prodotto genuino, ricco e denso vanta la tutela dall’Unione Europea attraverso il marchio IGP, Indicazione Geografica Protetta e costituisce una fonte di business davvero unica per i paesi produttori.

Mediante la spremitura a freddo, dai semi di zucca è possibile estrarre un olio ricco di nutrienti e di proprietà uniche e preziose che lo rendono un ottimo alleato della salute e un valido rimedio naturale impiegato nella fitoterapia.

I ricercatori ritengono che i fitosteroli, un gruppo di composti steroidei simili al colesterolo, sono in grado di bloccare definitivamente l’azione della 5-alfa reduttasi e di avere effetti anti androgenici sui topi di laboratorio.

Lo studio randomizzato è stato pubblicato nel 2014 e ha avuto come oggetto di ricerca quello di valutare l’efficacia dell’utilizzo dell’olio di semi di zucca per trattare la crescita dei capelli nei pazienti maschi affetti da alopecia androgenetica.

I ricercatori coreani hanno analizzato un campione di 74 persone: dei 90 soggetti scelti in fase preliminare, 16 sono stati esclusi a causa degli elevati livelli di enzimi epatici. Tutti i pazienti sottoposti al trattamento accusavano problemi di alopecia androgenica (calvizie maschile).

L’analisi dei capelli mediante fototricografia è stata eseguita da un tecnico che, dopo 24 settimane di trattamento, ha valutato il gruppo di pazienti constatando un evidente miglioramento del +40%.

L’olio di semi di zucca è in grado di inibire la 5-alfa reduttasi, un enzima che converte il testosterone in DHT, l’ormone maschile che causa la perdita dei capelli.

Le sostanze contenute nell’olio estratto dai semi di zucca sono preziosissime: zinco, ferro, omega-3, magnesio, vitamine del gruppo B, fitosteroli e carotenoidi riducono gli effetti negativi cagionati dalla trasformazione del testosterone in DHT, tra cui l’alopecia e l’ipertrofia prostatica.

Fitosteroli, acidi grassi, flavonoidi, carotenoidi e polisaccaridi aiutano a bloccare definitivamente l’azione dell’enzima 5alfa-reduttasi di tipo II, responsabile della comparsa del fenomeno delle calvizie.

Grazie a questo interessante studio scientifico i ricercatori sono pervenuti alla conclusione che l’olio di semi di zucca ha gli stessi effetti della finasteride e della propecia.

Per quanto concerne le possibili controindicazioni derivanti dal trattamento con olio di semi di zucca, i ricercatori coreani hanno confermato che la maggior parte dei pazienti non ha evidenziato alcun disturbo.

Solo un paziente del gruppo ha accusato problemi di prurito e di dolori addominali; inoltre, il livello di creatinina e di testosterone sono rimasti invariati per tutti i pazienti del campione oggetto di studio.

Perché non sono stati svolti altri studi scientifici sull’ olido di semi di zucca?

Dopo questa ricerca scientifica pubblicata nel 2014, non sono stati svolti ulteriori studi per due principali motivazioni: una di natura economica e l’altra per l’eccesso di tempo necessario per svolgere studi medici empirici.

Lo studio coreano pubblicato nel 2014 ha rivelato che il campione di pazienti non è stato trattato solo ed esclusivamente con integratori di olio di semi di zucca puro, ma con integratori composti da diversi ingredienti naturali.

L’Octa Sabal Plus® contiene olio di semi di zucca, ma anche altri ingredienti preziosi: erbe miste, trifoglio rosso, pomodoro, amido di mais e polvere di primula.

In effetti, anche la polvere di primula ha effetti benefici nel contrastare la perdita dei capelli: ciò ha sollevato non pochi dubbi su quale sia stato l’ingrediente principale a decretare definitivamente il successo del trattamento.

Ad oggi rimane un dubbio se l’alopecia sia stata curata grazie all’assunzione dell’olio di semi di zucca e/o al potere della primula? Inoltre, quale ruolo hanno avuto gli altri ingredienti? Nonostante i dubbi, un articolo della ricerca scientifica pubblicata quattro anni fa mette in evidenzia che l’olio estratto dai semi di zucca è considerato l’ingrediente responsabile del successo raggiunto.

Sebbene, non siano stati svolte ulteriori ricerche, si può concludere che grazie a questo studio coreano l’olio di semi di zucca è un trattamento naturale potente ed efficace nel medio-lungo termine.

Gli effetti benefici derivanti dal trattamento con l’olio di semi di zucca possono essere intensificati e potenziati ulteriormente con la combinazione di minoxidil e di olio di rosmarino. Un consiglio utile è quello di rivolgersi ad un tricologo di fiducia prima di combinare l’assunzione della propecia o finasteride con olio di semi di zucca.

Olio di semi di zucca: Utili consigli degli esperti

L’olio di semi di zucca è una soluzione benefica per combattere l’alopecia, ma è anche un rimedio naturale utile per assicurare la salute della prostata, rafforzare il sistema immunitario, per alleviare i disturbi associati alla menopausa e per preservare la salute del cuore.

Ad oggi sono pochi i tricologi e i dermatologi che consigliano ai pazienti affetti da alopecia di sottoporsi ad un trattamento a base di integratori contenenti olio di semi di zucca.

Gli specialisti tendono a prescrivere ai propri pazienti rimedi farmacologici i cui effetti e risultati sono validati dalla comunità scientifica: la finasteride e il minoxidil sono considerati gli unici rimedi efficaci per contrastare la perdita dei capelli.